Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Eurostat: la Sicilia tra le regioni più povere

Bolzano è la città più ricca d’Italia, con un pil pro-capite pari a circa il 148% della media Ue: è quanto emerge dalla classifica di Eurostat del prodotto interno lordo regionale per abitante nell’Unione europea, che vede Londra al primo posto con il 332% della media dei 27 espressa in standard di potere d’acquisto.

[banner network=”altervista” size=”468X60″ align=”aligncenter”] Con il suo risultato, Bolzano si piazza tra le prime 20 in classifica – al 19.mo posto – seguita dalla regione inglese del Berkshire-Bunckinghamshire-Oxfordshire, al 20.mo. Tra le 271 regioni dell’Ue, sottolinea l’Ufficio di statistica europeo, 17 registrano un pil pro-capite pari a oltre il 150% della media: tra queste, oltre a Londra, ci sono il Lussemburgo (266%), Bruxelles (223%) e Amburgo (188%). Tra le regioni più povere, invece, 22 di esse devono accontentarsi di un pil pro-capite inferiore al 50% della media Ue. Tutte le regioni agli ultimi posti della classifica si trovano in Bulgaria e Romania. In particolare, quella con il pil pro-capite più basso è Severozapaden – in Bulgaria – con appena il 27% della media Ue. Tornando all’Italia, al secondo posto c’è la Lombardia (133,4%), seguita dalla Valle d’Aosta (132,5%). Le regioni più povere, invece, sono la Sicilia (68,4%), la Calabria (67,8%) e la Campania (67,2%).