Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Università di Palermo, un convegno per spiegare agli studenti cos’è oggi la mafia

Sabina Guzzanti, magistrati come Alfredo Morvillo e il capo della Procura di Palermo Francesco Messineo, il presidente di Confindustria Sicilia Ivan Lo Bello e il segretario regionale della Cgil Italo Tripi. E poi ancora giornalisti del calibro di Marco Travaglio, Lirio Abbate, Peter Gomez, Enrico Bellavia, Nuccio Vara, solo per citarne alcuni.

Senza dimenticare sociologi come Pino Arlacchi, Alessandra Dino e Antonio La Spina, lo storico Salvatore Lupo, oltre che politici e uomini delle istituzioni, tra cui Leoluca Orlando, Rita Borsellino, Beppe Lumia e il presidente della Commissione parlamentare Antimafia Francesco Forgione. Sono solo alcuni dei relatori che a partire da domani nei locali della Facoltà di Lettere di Palermo, in viale delle Scienze, parteciperanno a “Cronache di Mafia”, la manifestazione promossa dall’associazione Itaca in collaborazione con l’Università degli Studi di Palermo.

«Questo evento – spiega Massimiliano Lombardo, presidente di Itaca – è rivolto principalmente agli studenti, ma a differenza di altre simili manifestazioni, l’intento non è solo formativo. E’ prima di tutto un appello ai giovani universitari affinché si risveglino dal sonno civico per accorgersi che qualcosa di importante sta avvenendo sul fronte della lotta alla mafia. Gli arresti di Provenzano e Lo Piccolo, da un lato; dall’altro la coraggiosa scelta dell’associazione degli industriali di combattere a viso scoperto il pizzo. Sono occasioni che la società civile siciliana non può perdere per chiudere definitivamente con Cosa Nostra. Per questo è fondamentale il coinvolgimento degli studenti, che tante volte in passato sono stati il vero motore del cambiamento».

“Cronache di Mafia” non sarà solo dibattiti: la manifestazione, che durerà fino al 16 novembre, prevede mostre di artisti, workshop e concerti.  

I lavori si apriranno domani mattina alle 9 nell’Aula Magna della Facoltà di Lettere: ospiti Vincenzo Guarrasi, preside della Facoltà di Lettere e Filosofia, Massimiliano Lombardo, presidente di “Itaca”, Francesco Forgione, presidente della Commissione Parlamentare Antimafia, Francesco Messineo, capo della Procura della Repubblica di Palermo e Giovanni Saverio Santangelo, pro-rettore dell’Università di Palermo.

A seguire la lezione dello storico Salvatore Lupo dal titolo “Che cosa è la Mafia?”.    

Nel pomeriggio, Claudio Riolo, docente dell’Università di Palermo, coordinerà la tavola rotonda su “Mafia e Politica”, cui parteciperanno Luca Tescaroli  Sostituto Procuratore della Repubblica di Roma, Giancarlo Caselli,  Procuratore Generale di Torino, il sociologo Umberto Santino e Maurizio Calà, segretario della Camera del Lavoro di Palermo.