Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Il sistema Provenzano (2)

Sembra curioso che si continui a citare ancora recentemente nelle ordinanze di custodia cautelare emesse dai magistrati della Procura di Palermo quel rapporto finito nei cassetti e che oggi, a distanza di 26 anni, resta ancora molto attuale. Non è dato sapere, per il momento, perché quel rapporto non è stato a suo tempo preso in considerazione. Scrivono i magistrati nell'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Pino Lipari: "appare davvero illuminante la lettura delle pagine di un noto rapporto giudiziario, quello a carico di Gariffo Carmelo + 29, con il quale i Carabinieri di Palermo avevano denunciato sin dal 10 aprile 1984 ben trenta soggetti, individuati come i principali responsabili della gestione delle imprese e dei beni facenti parte del "sistema Provenzano" e riferibili, più in generale, ai 'corleonesi. La ricorrenza – sotto tale profilo – a distanza di quasi venti anni, degli stessi soggetti, persone fisiche e persone giuridiche, nonché degli stessi beni immobiliari, ora nuovamente evidenziatisi nel corso della presente indagine, se, da un lato, può apparire sorprendente, allo stesso tempo costituisce, tuttavia, la più sicura conferma che la scelta della 'trasversalità' è stata forse determinante per assicurare l'impunità al latitante ad ai suoi uomini più fidati, che, sostanzialmente indisturbati, hanno potuto continuare a gestire i loro 'affari' ed accumulare illeciti patrimoni per tutti questi lunghi anni".